Perché Pillon “attacca” i Maneskin?

“Pillon attacca i Maneskin e ancora una volta cerca visibilità parlando di ciò che non sa”, dice Fanpage

Perché Pillon attacca i Maneskin?
Premetto questo, essendo del sud non voterei la Lega nemmeno sotto tortura, ma purtroppo è innegabile che quando si tratta di religione o di moralità, sono solo Lega e Fratelli D’Italia che se ne occupano. E Pillon è uno che ne ha fatto una ragione di vita. Quindi, ben vengano persone come lui. E ogni volta che viene massacrato dai giornali anti cattolici o dai centinaia di profili fake su Twitter controllati dalle lobby anti cattoliche non posso far altro che applaudirlo per il coraggio.

I Maneskin, freschi vincitori come Best Rock agli Mtv Ema 2021, sono da mesi ormai un bel pezzo dell’arte italiana all’estero e ovviamente col loro rock e con il loro look danno anche la possibilità a chi non sopporta che ognuno si vesta come voglia di criticarli. Lo fa, per esempio, il Senatore della Lega Simone Pillon che non perde l’occasione per scrivere quello che pensa di quattro ragazzi che si vestono come vogliono (anzi, cinque, se si conta anche il campione di Wrestling Drew McIntyre, che il Senatore scambia per il presentatore). Pillon, infatti, in un post su Facebook proprio non riesce a spiegarsi perché ognuno si vesta come voglia e dà qualche consiglio su cosa altre persone debbano mettersi addosso“. Articolo di Fanpage.

Siccome suono praticamente da quando sono nato, so di cosa parlo. I Maneskin non sono nulla di che. Non imparerò mai a suonare nulla di loro, non ascolterò mai nulla di quello che fanno. Perché so cos’è la bella musica e non voglio rovinarmi il timpani con questa EMME.

E aggiungo anche che se uno per avere successo deve vestirsi in quel modo, preferisco non avere successo. Anche se canto un miliardo di volte meglio del cantante dei Maneskin e suono un miliardo di volte meglio del chitarrista. E come me ce ne sono migliaia che non avranno mai successo perché non si umiliano in quel modo.

Poi, come ho già scritto in questo articolo in cui spiego il finto successo dei Maneskin, i televoti si possono facilmente taroccare. Idem le vendite. Pagare per andare nelle trasmissioni tv o per aprire i concerti è la norma. Infatti al concerto dei Rolling Stones chi si è trovato davanti i Maneskin non sapevano manco chi fossero.

Scrivi un commento

Utilizza un e-mail valida altrimenti il tuo commento non sarà pubblicato.