Gli Stati Uniti stanno vivendo uno dei periodi più oscurantisti della storia dell’umanità

I neri d’America (e anche i bianchi che li appoggiano) sono così ignoranti da non capire che conoscere la storia non vuol dire condividere quello che è accaduto in passato

Gli Stati Uniti stanno vivendo uno dei periodi più oscurantisti della storia dell'umanità
Durante la guerra in Siria si è parlato dell’Isis che distruggeva le statue. E se n’è parlato come di uno scandalo. Beh, negli Stati Uniti sta avvenendo la stessa cosa. Gruppi di ignoranti, spinti da gente senza scrupoli che sfrutta gli ignoranti, stanno distruggendo i simboli della storia americana perché, a detta loro, sono simboli che ricordano lo schiavismo.

Gente, bisogna essere chiari, senza gli schiavisti il nero starebbe ancora in Africa a raccogliere le banane. Neri che vivete in America e in tutte le altre parti del mondo, ringraziate gli schiavisti perché senza di loro sareste nati nella giungla a raccogliere le banane.

Fino a qualche secolo fa i neri vivevano come selvaggi in Africa. I bianchi hanno pensato di sfruttarli come schiavi e li hanno deportati nei paesi occidentali. Li hanno sfruttati fino a quando non si sono ribellati. Hanno iniziato a studiare e hanno occupato anche loro un posto nel mondo. Ma non bisogna dimenticare la storia. Se non fosse stato per l’uomo bianco, l’uomo nero starebbe ancora sopra l’albero. Sono gli uomini bianchi ad aver fatto progredire il genere umano. Se l’uomo bianco non avesse pensato alla deportazione probabilmente oggi l’uomo nero starebbe ancora con la lancia a cacciare le bestie. Questa è la nuda e cruda verità. Non vi piace? Attaccatevi al CI.

Se in Italia facessimo lo stesso dovremmo distruggere tutto a partire dalle statue romane.

Ogni volta che vedo una pubblicità di una qualche associazione che chiede soldi da destinare alle popolazione povere del mondo penso: ma poi i bambini che sono stati aiutati da queste offerte, saranno riconoscenti o una volta diventati adulti romperanno il CI?

Detto ciò, ogni tanto sbucano notizie come queste in cui gente ignorante e senza scrupoli (grazie ad avvocati bastardi) fanno queste cause (sfruttando il momento favorevole) per “rubare” soldi allo Stato o a qualche istituzione.

Per dimostrare la superiorità della razza bianca, 170 anni fa Renty e Delia furono immortalati in quelle che vengono considerate le prime foto di schiavi negli Usa: padre e figlia, i corpi emaciati segnati dalle frustate, i due africani sono oggi al centro di una causa che oppone una dei loro discendenti all’università di Harvard“.

Scrivi un commento

Utilizza un e-mail valida altrimenti il tuo commento non sarà pubblicato.