Celentano attacca: “In tv c’è uno grassottello coi baffi…”

Adriano Celentano ha attaccato i conduttori che si occupano di informazione in tv, accusandoli di essere i “responsabili di tutto questo odio”


Adriano Celentano è tornato a parlare sui social e si è scagliato contro i conduttori tv e dei talk show che, a suo dire, sono ‘i maggiori responsabili di tutto questo odio che invade le strade’. Sostiene che ‘dal comando supremo di Provocata-Pandemia è stato emesso un nuovo bollettino di guerra, il quale ci informa che il vero pericolo dei contagi, oggi come oggi, sembra non dipendere tanto dal virus quanto da certi insidiosi esseri chiamati interruttori’. Adriano Celentano li definisce ‘bestie docili al vedersi, ma i loro artigli sono a dir poco micidiali. Essi si presentano come ospiti sotto forma di esseri umani pronti a distribuire la loro rabbia (molto spesso con la bava alla bocca) nei vari talk show’. Parole molto forti, che poi vengono dirottate su un giornalista del quale, però, Adriano Celentano, non ha voluto rivelare il nome: ‘Il capostipite di questi distributori di odio, non voglio fare nomi altrimenti non viene radiato, è un tipo grassottello coi baffi non sempre tagliati bene… Individui chiamati apposta per parlare sopra a chi (con pacatezza) dice cose sensate, in modo che l’onda nera dell’odio sgorghi come un fiume in piena nelle case degli italiani’“. Articolo de IlGiornale.

Molti hanno pensato a Maurizio Costanzo perché tra i due non c’è molta stima. Ma in realtà è palese il riferimento a Telese. E’ lui l’ospite quasi fisso su La7 che dileggia contro i cosiddetti no vax e no green pass.

Celentano ha perfettamente ragione. Chi conduce queste trasmissioni e anche gli ospiti sivax e sigreenpass fanno ribollire il sangue anche a chi ha una indole pacifica come la mia.

I conduttori interrompono di continuo quelli che si permettono di dissentire dal pensiero unico dominante rappresentato dai media, e permettono agli ospiti sivax e sigreenpass di deridere e offendere.

Scrivi un commento

Utilizza un e-mail valida altrimenti il tuo commento non sarà pubblicato.