Le presunte aggressioni omofobe inventate dai media

Ma ormai chi è che non cammina per strada con una bandiera arcobaleno attaccata al culo o una borsa a tracollo? Tutti no?

Le presunte aggressioni omofobe inventate dai media
Ma ormai chi è che non cammina per strada con una bandiera arcobaleno attaccata al culo o una borsa a tracollo? Tutti no? E’ normale no? CI, ho scordato di prendere la mascherina e la bandiera arcobaleno.

Invocando Mussolini e il fatto che “lui vi brucerebbe tutti”, come documentato dall’audio del filmato dell’aggressione, un gruppo di ragazzi che staziona abitualmente in una galleria del centro di Ferrara se l’è presa con una quindicina di ragazzini dall’aria troppo gay per essere tollerati“. Articolo de La Stampa ma copiato da Dagospia.

Alla fine, però, in fondo all’articolo, c’è la spiegazione.

C’è anche un tentativo di spiegazione, pubblicato su un social da uno degli aggressori: dice di essere stato chiamato ‘negro di m…’ da uno dei ragazzi verso i quali sono stati lanciati petardi che in realtà non avevano un obiettivo preciso. Il duce poi sarebbe stato citato proprio contro di lui: ‘Se ci fosse stato Mussolini tu ora non staresti qui’. Per tutta risposta lui ha replicato: ‘Conoscete Mussolini, sapete che vi brucerebbe tutti’“.

Cioè, uno dei presunti aggressori (perché sono presunti, a differenza della condanna che ha già emesso La Stampa) ha spiegato che è stato l’atro gruppo ad offendere.

Quindi, alla fine, come spesso accade, è stato il gruppetto di simpatizzanti lgtb ad insultare l’altro gruppetto per poi fare il video.

Scrivi un commento

Utilizza un e-mail valida altrimenti il tuo commento non sarà pubblicato.