Articolo in evidenza

Uaar, sono cattolico, non fatevi pubblicità su questo blog, grazie!

scritto da arquen il 18 marzo 2012 | 3.347 letture

Recentemente ho scritto un articolo dove paragono, solo per i comportamenti, il sito UCCR (che spero migliorino) e il sito UAAR (se questo sito sparisse non potrebbe che farmi piacere). Ho notato che L’UAAR ha provato a farsi pubblicità su queste pagine tramite adsense, ma ho prontamente bloccato la loro url. 😛

Scrivono: “Battiamoci per un’Italia finalmente laica!” 😕
Italia laica vuol dire che tutti hanno il diritto di… quindi chi crede e chi non crede.
Italia laica non vuol dire Italia atea. Mi chiedo, quelli di UAAR sono ignoranti o giocano sull’ignoranza degli altri? 😕

Articoli correlati

ICI (IMU) e Chiesa: Vauro (prima parte)
UCCR vs UAAR: differenti i contenuti, identici i comportamenti
Libertà di espressione: cos'è e perché difenderla?
Pino Daniele, perché due funerali?
Segui i commenti tramite Feed RSS 2.0 I commenti sono disabilitati, ma puoi fare un trackback.

11 Commenti

  • Wi ha detto:

    E allora mi spieghi perché nel tuo cosiddetto stato “laico”, che dovrebbe garantire le libertà sia dei credenti che dei non credenti, vengono palesemente violati i diritti degli omosessuali? I matrimoni tra lesbiche e gay per dirne una… Questa è una palese violazione della libertà di alcuni individui.

    • arquen ha detto:

      Ciao utente misterioso senza una mail valida e dal nick inventato, sai che è maleducazione rispondere ad una domanda con un’altra domanda? Ok, ti ripeto la domanda e ne aggiungo un’altra: secondo te è corretta la frase pubblicitaria di UAAR? Hai anche tu questo concetto sbagliato di laico?

      Ora veniamo alla tua domanda. Premettendo che esistono i diritti individuali, e quelli per ora nessuno ce li ha tolti (quindi anch’io che non sono sposato ho ancora il diritto di vivere in questo paese), qualcuno vieta ai gay di sposarsi? No. Semplicemente nella costituzione del nostro paese non si parla di matrimonio omosessuale, e quindi dal punto di vista giuridico non sarebbe valido per lo Stato, ma non è vietato sposarsi. Ci si sposa per amore, e non per altro, almeno così io so.

      Aggiungo che vengono palesemente violati anche i diritti dei credenti quando ogni giorno in tv, sui giornali, su internet, nel mondo chiunque senza alcuno scrupolo offende ciò in cui credo. Ma tu non ci fai caso perché non te ne frega nulla, altrimenti avresti capito il senso di questo post.

      Io da cattolico non ho nessun problema a criticare chi è cattolico come me se dice o fa stupidaggini, e un precedente articolo del mio blog lo conferma. Tu invece sei andato dritto senza ragionarci troppo, perché essendo io cattolico sono un nemico.

      • Wi ha detto:

        Premettendo che 1) i nick sono tutti inventati e 2) non mi va di diffondere la mia email perché semplicemente non ne ho motivo, ti dico: hai idea di cosa stai dicendo? Nessuno vieta ai gay di sposarsi? Ma mi prendi in giro?

        Tu stai semplicemente dicendo: nella costituzione non c’è nessun articolo che recita “sono vietati i matrimoni gay”, ma davvero pensi di cavartela con questi sofismi? I dati di fatto quali sono? Che ad oggi nessuna persona omosessuale può sposarsi e se qualche politico “azzardasse” una tale proposta, la Chiesa non esiterebbe un minuto per poter scatenare i suoi paternalismi omofobi e bigotti. Quindi no l’Italia non è laica in quanto il suo stato è succube di alcuni condizionamenti culturali, religiosi e ideologici in stretta connessione con i dogmi cattolici. Laicità non significa semplice “tolleranza” come mi è sembrato di capire ma significa parità di opportunità e diritti. Tu (ed io aggiungo) abbiamo l’oggettiva possibilità di sposarci, gli omosessuali NO. Questa è una palese ed innegabile mancanza.

        In Italia esiste (per fortuna) libertà di parola, vorresti uno stato teocratico? E non credo che il papa e tutta la sua bella ciurma non abbiano visibilità mediatica al giorno d’oggi per esprimere le loro sacre e millenarie dottrine.

      • Wi ha detto:

        Chiarisco nel caso non mi fossi spiegato: il fatto che il matrimonio non sia concepito va a sottrarre i diritti che ne derivano, ci mancherebbe che due persone non possano “sposarsi” per come lo intendi tu, ovvero stare insieme.

        Ed inoltre io non ti tratto assolutamente da nemico, ho semplicemente trovato l’articolo provocatorio ed errato. Non ho nemmeno espresso il mio credo, potrei benissimo essere cristiano ad esempio (sempre che tu sappia la differenza tra cristiano e cattolico…).

        • arquen ha detto:

          Il mio post è provocatorio? Uhm, semmai sono i tuoi commenti che non c’entrano nulla col post.

          Sul post:
          In un articolo ho espresso la mia opinione negativa sue due siti tra cui UAAR. E cosa scopro? Una pubblicità di UAAR proprio in quell’articolo? Per di più con una frase che da un senso distorto di cosa significhi laicità?
          Allora mi son chiesto: davvero hanno quel concetto (e quindi sono ignoranti?) o sfruttano l’ignoranza della gente?

          Matrimonio gay:
          Mi spieghi in tutto questo cosa c’entrano i matrimoni gay? Comunque, sì, nessuno vieta a chi è gay di organizzare un matrimonio. Non è valido per lo Stato? Giusto anche questo.
          Secondo te se domani fanno una legge che permette a chiunque senza alcune distinzione di nessunissimo tipo di sposarsi, le persone che non sono d’accordo magicamente lo saranno? Secondo me certe cose prima di leggiferarle devono entrare nel DNA della gente, altrimenti è un casino. Lo so, dovrebbero rispettare, accettare, ecc.. ma per alcuni è complicato, infatti anche per te è complicato accettare e rispettare quello che dico.

          Nemico:
          Mi tratti da nemico perché nelle tue parole ci sono delle offese.
          Per esempio adesso devo risponderti: sì, ho perfettamente idea di cosa sto dicendo, a differenza tua che stai parlando di una cosa che è off topic. Se invece sai quello che dici, allora lo hai chiaramente fatto apposta e quindi confermi di trattarmi da nemico.
          Per esempio devo anche dirti: sì, conosco la differenza tra cristiano e cattolico, tu conosci la differenza tra offendere e non offendere? Mi pare proprio di no e quindi riconfermi di trattarmi da nemico.

          Credente o non credente:
          La Chiesa potrebbe scatenare qualunque cosa (qui si dimostra che sei cristiano e rispettoso o ateo e rispettoso, giusto?), ma a parole. Poi spetta a chi fa la legge farla o meno. Una persona che mi parla di rispetto dei diritti dovrebbe anche non permettersi di parlare della Chiesa come hai fatto tu ora.

          Non hai espresso il tuo credo, è vero, ma a differenza di quanto pensano e dicono le persone “poco informate” non esiste il poco credente, l’ultra credente, il credente che su certe cose la pensa in maniera differente. Se sei credente e segui una dottrina, la segui e basta. Altrimenti o te ne inventi una tua oppure sei ateo. Non è molto complicato.

          Nick e email:
          Per nick inventato intendo un nick scritto al momento per restare anonimo. Anche il mio nick è inventato, ma lo uso da anni per farmi riconoscere da chi mi legge.

          “Non mi va di diffondere la mia email perché semplicemente non ne ho motivo”
          Il motivo è l’educazione. Vieni qui, leggi, commenti, e non posso nemmeno sapere chi sei? E allora non potrai commentare più dopo questa mia risposta.

  • Renzo ha detto:

    Scusa, ma come fai a dire che si sono fatti intenzionalmente pubblicità attraverso Adsense, da quel che so Adsense è gestito esclusivamente da Google e, come il suo celebre motore di ricerca, utilizza un algoritmo che seleziona il contenuto pubblicitario in base alle parole, quindi se uno inserisce la parola uaar questo leggendolo propone tra gli altri anche pubblicità dell’auur, ma non mi pare che ad essa possa essere imputata un’intenzionalità diretta dell’inserzionista ad apparire nelle tue pagine (semmai la colpa va data a Google).
    A dimostrazione di ciò, diverse volte in siti con contenuti anticlericali ho visto nei link di Adsense inviti a partecipare a pellegrinaggi a medjugori o di rosari.

    • arquen ha detto:

      Con Adwords puoi impostare tante cose. 😉

      • Renzo ha detto:

        Con Adwords puoi impostare bene poco, l’argoritmo lo dirige google mica quelli dell’uaar e poi ti ho già fatto l’esempio di blog anticlericali che si vedono a latere le pubblicità dei pellegrinaggi a medjugori: devo forse ipotizzare che gli organizzatori manipolino adwords per apparire beffardamente sui tisi anticlericali?

        • arquen ha detto:

          Siccome fa parte delle mie mansioni lavorative sapere queste cose, fidati… si possono fare tante cose. 🙂

  • david ha detto:

    Insomma arquen, sui matrimoni gay GLISSI? Non rispondi? DIci che “anche” i diritti dei cattolici vengono negati? (1) non è vero, il Vaticano sta ancora là, possente e onnipotente, a dirigere il Parlamento italiano e depredare i contribuenti di uno stato “estero” (l’Italia rispetto al Vaticano) dell’8 per mille dell’irpef (1 miliardo di euro l’anno) e (2) cosa fai? Rispondi “muro contro muro”? I gay non avranno i loro ditirri, ma ANCHE i cattolici non li hanno (e non è vero, in un paese a stragrande maggioranza cattolica!! come sarebbe mai possibile?) e quindi finisce “pari e patta”???? MA SONO QUESTE LE TUE PROFONDE RIFLESSION CON CUI ALIMENTI ORGOGLIOSAMENTE IL TUO BLOG?

    • arquen ha detto:

      Quindi siccome (opinione tua) “il Vaticano sta ancora là, possente e onnipotente, a dirigere il Parlamento italiano e depredare i contribuenti di uno stato “estero”…” i diritti dei cattolici non sono negati. Però, il collegamento tra le due cose non lo trovo.
      Per il resto, ho scritto 63 post che spaziano in generale su tutto. Se hai un problema nello specifico col Vaticano devi andare nel loro sito per le lamentele, e non nel mio piccolo blog. Io non posso darti nessuna risposta per loro.

I video spot più cliccati del Web:

  • Arquen


  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video