Articolo in evidenza

Mixer + Casse amplificate: il setup per live da 100-200 persone

scritto da arquen il 20 luglio 2016 | 293 letture

Quale è il setup perfetto per suonare nei locali e negli spazi all’aperto? Quale mixer e casse amplificate acquistare?

Cerchiamo di restare con i piedi per terra. Non siamo ne Jimi Hendrix, ne Luciano Pavarotti, ma persone che per passione o per vivere suonano nei locali, quindi non spendiamo inutilmente migliaia di euro e non spacchiamoci la schiena con pesi eccessivi e attrezzatura inutile.

Alcuni locali sono attrezzati per il live, mentre altri (di solito quelli molto piccoli) non lo sono.
Se suoniamo nei locali attrezzati abbiamo solamente bisogno del mixer e di una o più casse monitor.
Se suoniamo in piccoli locali dovremo pensare noi a tutto, ma comprando solamente lo stretto necessario e possibilmente che sia di facile trasporto.

Attrezzatura

  • Due casse attive e un mixer oppure un sistema completo che comprende due casse passive e il mixer amplificato. Vanno benissimo casse da 8-10 pollici di 300watt RMS.
  • Una o più casse monitor di minimo 75watt RMS.
  • Un subwoofer adatto alla potenza in Watt RMS delle casse attive e/o passive.
  • I supporti per le due casse.
  • Il supporto per il mixer.
  • Una o più aste microfoniche in base al numero di microfoni.
  • Uno o più leggii in base al numero dei cantanti.
  • Uno o più supporti in base al numero di strumenti.
  • 3 cavi di alimentazione (uno per il mixer e due per le casse).
  • 2 cavi XLR per collegare le casse al mixer.
  • Cavi XLR vari per collegare le casse monitor al mixer.
  • Cavi XLR per collegare i microfoni al mixer.
  • Cavi Jack per collegare gli strumenti al mixer.
  • Ciabatte, prolunghe e multiprese.
  • Qualche cavo di riserva che può sempre tornare utile.
  • Attrezzatura per sostituzioni e test vari (tester, forbici, pinze, cacciavite, corde di riserva per chitarra e basso, ecc.).
  • Bottiglie d’acqua e asciugamani.

Note

  • Se suoniamo la chitarra elettrica o il basso conviene (per una facile trasportabilità) utilizzare amplificatori di piccole dimensioni e microfonarli. Al volume ci penseranno le casse attive o passive collegate al mixer.
  • Se suoniamo e cantiamo, possiamo acquistare un microfono ad archetto ed evitare l’acquisto e il trasporto dell’asta microfonica.
  • Se c’è da fare il karaoke conviene acquistare almeno una coppia di radiomicrofoni multicanale con frequenza UHF.
  • E’ assurdo portare dietro gli effetti a rack, quindi limitiamoci agli effetti a pedale.
  • La potenza necessaria non dipende dal numero di persone, ma dalle dimensioni del locale. Se invece di 100 persone ci sono 300 persone ma le dimensioni del locale sono le stesse, dobbiamo basarci sulle dimensioni del locale e su quante delle 300 persone parlano ad un volume maggiore rispetto alle altre.
    Due persone non generano più volume di una sola persona. Se una delle due persone parla ad un volume più alto della seconda il nostro impianto dovrà essere più potente solo di quella prima persona. Se su 100 persone 10 parlano ad un volume più alto delle altre 90, dobbiamo preoccuparci solo di quelle 10 persone. Ma non è che si somma il volume di quelle 10 persone, semplicemente quelle 10 persone parlano singolamente ad un volume più alto rispetto alle altre 90. Se 90 persone generano 40 decibel e 10 persone generano 50 decibel, l’impianto dovrà essere più potente solo di quelle 10 persone. Spero di essere stato chiaro e semplice nella spiegazione.
  • Le casse da 12-15 pollici servono solo se dobbiamo coprire spazi di grandi dimensioni e diffondere musica. Per suonare e cantare non servono casse enormi, restando in tema di locali e luoghi all’aperto di piccole e medie dimensioni.

Piccoli locali
Nei locali, siccome siamo al chiuso, non è necessario utilizzare la cassa monitor perché è sufficiente utilizzare una delle due casse attive o passive come cassa spia.
Posizioneremo una cassa sul supporto dedicato puntandola verso il pubblico e posizioneremo la seconda cassa a terra, puntata verso di noi da usare come monitor.  Essendo un locale al chiuso il suono prodotto dalla cassa monitor sarà ugualmente percepito dal pubblico.

Il numero di casse monitor da utilizzare dipende da quante persone cantano e suonano. In base al numero di persone sarà necessario utilizzarne una o più di una. Siccome parliamo di piccoli locali conviene utilizzare casse monitor di piccole dimensioni perché poco ingombranti, quindi 5 o 8 pollici.

All’aperto
Se suoniamo all’aperto conviene utilizzare entrambe le casse rivolte verso il pubblico e avere almeno una terza cassa da utilizzare come monitor. Inoltre è buona cosa utilizzare anche il subwoofer. Perché? All’aperto non ci sono pareti e i decibel si disperdono facilmente, quindi utilizzando più casse possiamo distribuire il suono in più direzioni.

Non badate a cosa scrivono nei forum, delle volte si tratta di gente fissata che vi farà acquistare inutilmente casse da migliaia di euro, da migliaia di watt, enormi e pesantissime.
Altre volte si tratta di persone che vengono pagate dalle aziende per piazzare il prodotto super costoso.
Canto e suono in luoghi come quelli descritti con 100-200 persone, utilizzo l’attrezzatura descritta e non ho mai avuto problemi. Sento benissimo e chi mi ascolta sente benissimo. Non spacco i timpani. Non utilizzo casse che non potrò mai sfruttare al massimo perché troppo potenti e pesantissime da trasportare.

Articoli correlati

Cort Mr 730 Fx Natural, la mia chitarra
Washburn WD10SCE12 e Ibanez AEL2012: su Amazon e Spazio Musica Shop sono rotte o non funzionanti
Pedali per chitarra acustica e pedali per chitarra elettrica: differenze? Nessuna
Behringer AM300 vs TC Electronic BodyRez
Segui i commenti tramite Feed RSS 2.0 oppure fai un trackback.

Scrivi un commento

Utilizza un e-mail valida altrimenti il tuo commento non sarà pubblicato.


I video spot più cliccati del Web:

  • Arquen


  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video