Articolo in evidenza

Pedaliera/Pedalboard per chitarra acustica/elettrica

scritto da arquen il 9 luglio 2015 | 1.381 letture

Pedalboard_(995939579)Sono un chitarrista acustico, quindi ho assemblato una pedaliera (pedalboard) adatta allo scopo, ma sono pedali utilizzabili anche con la chitarra elettrica (che suono solo a casa). 🙂

Come noterai dalle foto, mancano all’appello due pedali per avere in un’unica soluzione tutto l’occorrente sia per la chitarra acustica, sia per la chitarra elettrica: l’octaver e il Wah-Wah. 🙄
Invece Flanger, Phaser, Tremolo, ecc. sono effetti che non mi servono. 😛 

Premesse
1) Non mi piace: il pedale con lo switch che fa casino; il pedale con tante regolazioni; il pedale ingombrante. 🙄
2) Suono e canto quindi nella pedaliera è presente anche un piccolo mixer che mi permette di collegare chitarra e microfono. 😉
3) Ho cercato di seguire la “filosofia” del rapporto qualità/prezzo, ma purtroppo non esiste la versione economica per tutto. 😥
4) Ho preferito la soluzione dei pedali singoli invece del multieffetto, perché se un pedale non funziona posso sostituirlo e intanto usare gli altri, se invece non funziona il multieffetto non posso suonare nulla. 😎

Foto pedalboard Luglio 2015

Pedaliera:
Rockboard Tour GB (Borsa, Pedana, Velcro) 99.00 euro.

Proel Mi6 (Mixer) 65,00 euro
SHURE WH20 XLR (Microfono dinamico ad archetto) 113,00 euro
Mooer Micro Di (Di Box) 74,00 euro
Digitech Trio Band Creator (Effetto batteria e basso) 195,00 euro
TC Helicon Harmony Singer (Effetto voce) 168,00
Behringer DR400 (Digital Reverbe/Delay) 45,00 euro
Artec Noise gate (Noise gate) 39,00 euro
TC Electronic Ditto Looper (Loop station) 99,00 euro
Bespeco VM12 (Pedale volume) 20,00 euro
Fender Micro EQ (Equalizzatore) 49,00 euro
Arion Chorus SCH – Z (Pedale Chorus) 30,00 euro
Behringer PB100 (Pream Booster) 22,90 euro
Digitech Bad Monkey (Overdrive) 30,00 euro
Fender Micro Comp (Compressore) 49,00 euro
Behringer AM300 (Acoustic Modeler) 22,90 euro

Cavi Reference (Jack) 21,90 euro x2 = 43,80 euro
Cavi Reference (XLR) 21,50 euro x3 = 64,50 euro
Cavi Reference (Jack pedaliera) 19,90 euro x6 = 119,40 euro
Mooer Pedal Connector (connettore a Z) 6,00 euro x3 = 18,00 euro
Mooer (Jack pedaliera) 4,30 euro x4 = 17,20 euro

Mooer PDNW-9V-2A-EU (Alimentatore) 19,90 euro
Mooer Multi-Plug Power Cable 8 Angle (Cavo alimentatore a 8 connettori) 5,90 euro

___________________________________________________________________
TOTALE = 1409,50 euro

Alcuni diranno, senza averli provati, che i pedali Behringer non sono buoni perché di plastica, fanno rumore, peggiorano la qualità sonora e diminuiscono il volume. 🙄

Risposta:
1) Non so gli altri, ma io i pedali li utilizzo per suonare e non per giocare a pallone, ma a parte questo, i pedali Behringer sono realizzati in ABS (il materiale utilizzato per i caschi delle moto). 😉
2) La perdita di volume e il rumore sono caratteristiche presenti in pedali di qualunque prezzo. Esistono pedali più riusciti e pedali meno riusciti, quindi se anche pedali di 100-200 euro fanno rumore, preferisco essere furbo e spendere 20 euro invece di ingenuo e spenderne 200. 😉

Behringer DR400 (Digital Reverbe/Delay): crea l’ambiente che mi serve e gli effetti sono realistici. Anche regolato al massimo non da alcun problema. 😉
Behringer PB100 (Pream Booster): fa il booster, non altera il suono e non fa rumore (se non regolato al massimo, cioè mai). 😉
Behringer AM300 (Acoustic Modeler): è una piacevole sorpresa per modellare il suono della chitarra acustica (anche se nasce inutilmente per chitarra elettrica). Presenta dei difetti come la diminuzione del volume, l’aumento del fruscio a regolazioni elevate e uno strano rumore quando si attiva/disattiva l’effetto. Difetti che dovrebbero essere stati risolti con la versione AM400, ma continuo ad utilizzare la versione precedente perché resta sempre attivo, non esagero con l’effetto e aumento il volume dal mixer. Invece di comprare un multieffetto Fishman, LR Baggs, TC Electronic, Boss o Zoom (che costano 200-300 euro), con 22 euro ho ottenuto lo stesso risultato. :mrgreen:

Qualcuno obietterà: non è vero che hai ottenuto lo stesso risultato.
Risposta: io dico di sì. Compra il pedale Behringer, compra uno di quei multieffetti, fai delle prove e dimmi se conviene spendere 2-300 euro. 😛

Alcuni si riempiono la bocca con la frase “i cinesi sfruttati“. 🙄
Risposta: invece di riempirti la bocca con frasi fatte, compra uno strumento economico e usa i soldi per fare opere di carità. Se non te ne frega manco del tuo vicino di casa fammi il piacere di chiudere la bocca. 😉

I mini pedali Fender sono Mooer rimarchiati. L’avessi saputo prima avrei preso anche la Di Box risparmiando 25 euro. I 3 mini pedali fanno il loro lavoro senza problemi. Il Fender Comp comprime, il Fender EQ equalizza e la di box Mooer funziona.

L’Arion Chorus dicono sia il miglior effetto chorus, tant’è che vendono una versione modificata true bypass e con l’aggiunta di un effetto vibe invece della modalità stereo. Costo: 300 euro. Bah, avranno messo l’oro dentro. :mrgreen:

Il Digitech Bad Monkey (l’overdrive) fa quello che deve fare e costa 1/5 del T9 della Ibanez. Non ha la stessa qualità del T9, ma è ottimo per le mie esigenze. Lo utilizzo per trasformare l’acustica in una semi-acustica.

Il pedale volume Bespeco fa quello che deve fare un pedale del volume.

La Ditto looper è piccola e comoda, peccato che un aggeggio che registra costa così tanto.

Per il TC Helicon Harmony Singer il prezzo è giustificato perché è come avere 5 effetti in uno: riverbero, compressore, equalizzatore, deesser e doppia/tripla voce (phantom sempre attiva). 😀

Il Digitech Trio Band Creator potrebbe costare meno e probabilmente tra un po’ di tempo il prezzo diminuirà. Non sempre becca l’accordo al primo colpo, scalda tanto e manca una sezione ritmica acustica con canjon e cose del genere. 100 euro sarebbe il prezzo giusto. 😛

L’Artec Noise Gate elimina i fruscii del gain alto e gli strani rumori dagli effetti di modulazione (es. chorus). Il noise gate va usato solo a volumi elevati, altrimenti non ha senso usarlo.
Trucco: generalmente il noise gate oltre a eliminare i fruscii funziona anche da limiter, togliendo bruscamente il volume raggiunta una soglia minima e questo potrebbe essere un problema se si vogliono fare dei suoni lunghi, ma aggiungendo il riverbero non si nota nulla (almeno nel mio caso). 😉

 

Foto pedalboard Novembre 2015
Aggiornamento:
Behringer RV600 (Reverb Machine) 45 euro
Behringer RV600 (Reverb Machine)
: crea riverberi specifici tra cui l’effetto shimmer (chiamato space sound).

 

Foto mini pedalboard acustica 2015
Aggiornamento:
Behringer ADI21 (V-Tone Acoustic) 29 euro
Behringer ADI21 (V-Tone Acoustic): Di box attiva, emulazione microfonica e regolazione delle medie frequenze.

SANYO Pedal Juice (alimentatore ricaricabile) 49 euro
SANYO Pedal Juice (alimentatore ricaricabile): è un alimentatore a batteria da 2000mA che permette di alimentare tantissimi pedale senza preoccuparsi dei rumodi di fondo.

 

Foto pedalboard Febbraio 2016
Nux Loop Core (Loop Station) 111 euro.
Nux Loop Core: loop station molto simile al Boss RC-3.

Mooer Tender Octaver (Octaver Polifonico) 79 euro
Mooer Tender Octaver: octaver polifonico molto simile al POG della Electro Harmonix.

Behringer ADI21 (V-Tone Acoustic) 29 euro
Behringer ADI21 (V-Tone Acoustic): Di box attiva, emulazione microfonica e regolazione delle medie frequenze.

 

Foto mini pedalboard acustica 2016
TC Electronic BodyRez (Acoustic Pickup Enhancer) 98 euro
TC Electronic BodyRez: ripristina la risonanza della cassa. Comprende equalizzazione, compressione, mute e sopressore di feedback.

Rockboard Solo GB (mini pedalboard) 39 euro
Rockboard Solo GB: di piccole dimensioni, comprende borsa e velcro.

 

Acquisti futuri:
Vox V845 Wah-Wah (Pedale Wah-Wah) 59,00 euro

 

Purtroppo i preamp montati sulle chitarre acustiche, anche i più costosi al mondo, non riescono a riprodurre fedelmente il suono acustico, per questo sono nati i multieffetti con le simulazioni di chitarre acustiche famose.
Lo scopo dei miei pedali è di plasmare il suono per renderlo identico al suono acustico naturale, stroncare sul nascere ogni tipo di feedback e rumori vari e avere una varietà di suoni.

Come regola, per trovare difetti, si fa la prova suonando la chitarra collegata all’amplificatore o al mixer e poi la chitarra collegata ai pedali. 😉

Risultato:
Senza pedali è come suonare la chitarra col jack. 🙄
Con i pedali è come suonare la chitarra microfonata. 😀

Articoli correlati

Adagio from Spartacus (Aram Khachaturian)
Quando cambiare le corde della chitarra?
Creare sonorità ambient con la chitarra spendendo poco
Equalizzare la chitarra acustica sul palco
Segui i commenti tramite Feed RSS 2.0 oppure fai un trackback.

Scrivi un commento

Utilizza un e-mail valida altrimenti il tuo commento non sarà pubblicato.


I video spot più cliccati del Web:

  • Arquen


  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video