Articolo in evidenza

Digitech Trio Band Creator, sezione ritmica e di basso in un pedale

scritto da arquen il 27 maggio 2015 | 1.493 letture

maxresdefault Probabilmente sono stato il primo a comprare il Digitech Trio Band Creator (dando in permuta la loop station Boss RC3) da un noto negozio di Napoli, Centro Chitarre, lo stesso negozio dove ho comprato la chitarra acustica.

Leggendo su vari blog e forum, purtroppo c’è sempre chi, come si dice dalle mie parti, parla a schiovere (parla a vanvera). Senza manco averlo comprato o provato sentenzia che non può essere usato per un esibizione live. Compralo e provalo. Se non riesci ad utilizzarlo vuole dire che non sei capace. Punto. :mrgreen: 

Io confermo che può essere usato per il live (l’ho comprato proprio per questo motivo), a patto però di rinunciare al basso. 😉

In sostanza, se in un live abbiamo bisogno di un ritmo di accompagnamento, è sufficiente suonare una sola nota (nemmeno un accordo, ma un’unica nota) per fa partire la sezione ritmica. Poi è possibile modificare il tempo e lo stile usando sempre il ritmo creato in precedenza. 😉

Siccome l’ultimo ritmo creato resta in memoria anche dopo aver scollegato l’alimentatore, possiamo crearlo prima di recarci sul posto. Prepariamo la scaletta delle canzoni che suoneremo, le proviamo a casa o in studio appuntando lo stile da scegliere, se 4/4 o 3/4 e infine il tempo (lento, veloce, ecc.). 😉

Alternando momenti di sola chitarra a momenti di chitarra e batteria, e utilizzando uno switch per cambiare sul momento anche lo stile, il risultato è senza alcun dubbio meglio dell’avere solo la chitarra come accompagnamento. Dovrebbe essere un’ovvietà. Cioè, anche uno che semplicemente batte le mani a tempo è meglio di nessuno che lo fa. 🙄

Oltre al Trio utilizzo il TC Helicon Harmony Singer, quindi nelle situazioni in cui sono solo, non sento e non si sente la mancanza di una seconda voce o di un batterista. :mrgreen:

Ovviamente non è come suonare con un vero batterista, o come avere una base da pianobar, ma al momento non esiste soluzione migliore, a parte un altro pedale che si chiama Beatbuddy che funziona in modo differente (non si crea nulla), ha solo la sezione ritmica (molto più realistica e completa) e costa il doppio. 😛

Mi dispiace solo che nel Digitech Trio Band Creator non ci sia un genere con le percussioni tipo tamburi, bonghi, cajon, ecc, che secondo me sono adatti per accompagnare la chitarra acustica, a differenza degli altri generi più adatti alla chitarra elettrica e semi acustica. 🙄

Ovviamente per studio e divertimento in casa il pedale da il meglio perché c’è tutto il tempo per creare le basi e far suonare anche il basso. 😉

Articoli correlati

Le recensioni che leggerai nel 2013/2014
Washburn WD10SCE12 e Ibanez AEL2012: su Amazon e Spazio Musica Shop sono rotte o non funzionanti
Mixer + Casse amplificate: il setup per live da 100-200 persone
Chitarra acustica: amplificatore dedicato o casse+mixer?
Segui i commenti tramite Feed RSS 2.0 oppure fai un trackback.

Scrivi un commento

Utilizza un e-mail valida altrimenti il tuo commento non sarà pubblicato.


I video spot più cliccati del Web:

  • Arquen


  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video



  • Spazio video